Comunicato stampa

News del 26 luglio 2015 | Indietro »

In risposta alle voci polemiche circolate nei giorni scorsi, riguardo la distribuzione dell’acqua nelle zone di campagna di Prato Le Monache e Vigne Strutte, secondo le quali, la responsabile dei disagi creati sarebbe l’Amministrazione Comunale, è opportuno e doveroso raccontare ai cittadini la realtà dei fatti e quindi riportare qui di seguito tutti i passaggi della suddetta vicenda:

  • nei primi giorni di Luglio, il Sindaco ed altri Amministratori, dopo numerose segnalazioni ricevute per la mancanza di acqua da parte della cittadinanza in zona Vigne Strutte, si sono attivati immediatamente con la società ACEA ATO 5 segnalando il problema;
  • in data 7 Luglio 2015 alle ore 14:22, con protocollo 38886/2015, ACEA ATO 5 ha inviato un avviso via fax in cui indicava la sospensione dell’erogazione del servizio idrico nelle suddette zone a partire dal giorno 8 Luglio 2015, con il seguente orario da pubblicizzare all’utenza

    Impianto Apertura Chiusura Giorni
    Via Sublacense – incrocio Vigne Strutte 07.00 17.00 Tutti
    Via Vigne Strutte 17.00 07.00 Tutti
  • non appena ricevuto il fax, il Sindaco si è subito attivato con la suddetta società chiedendo le motivazioni di tale decisone e CONTESTANDONE L’APPLICAZIONE. Prontamente da parte di ACEA ATO 5, è stata confermata la scelta di turnazione del servizio idrico, indicando il problema nella scarsità di acqua nelle zone indicate ed anticipando addirittura al giorno 7 Luglio 2015 l’inizio dell’attuazione di tale piano precedentemente comunicato;
  • nella stessa giornata, il Sindaco ha preso contatto con la dirigenza dell’ACEA ATO 5 fissando un incontro immediato in Comune ed è stata predisposta l’affissione integrale del fax nelle suddette zone di campagna per mettere al corrente della situazione la cittadinanza. L’Amministrazione tiene a ribadire di essere IN NETTO DISACCORDO CON IL COMUNICATO DI ACEA ATO 5, poiché le zone di Prato Le Monache e Torretta sono alimentate da linea diretta e non interessate dal bottino di Lisciano, quindi il provvedimento della suddetta società è totalmente ininfluente ai fini della risoluzione della problematica espressa dai cittadini;
  • l’incontro, nel quale sono state ribadite le perplessità di cui al punto precedente, si è svolto nella giornata di Martedì 14 Luglio. La dirigenza dell’ACEA ATO 5, ascoltate le richieste dell’Amministazione, due giorni dopo ha predisposto la revoca della turnazione in zona Prato Le Monache, dando mandato ai propri dipendenti di verificare la pressione dell’acqua in alcuni tratti della linea, che dopo diversi interventi di manutenzione riesce oggi a garantire a tutti i cittadini della zona il regolare utilizzo del servizio.

Questa è la verità dei fatti. Nessun Amministratore ha mai chiesto ad ACEA ATO 5 di fare turnazioni per agevolare l’una o l’altra zona della campagna: IL NOSTRO OBIETTIVO È QUELLO DI GARANTIRE UN SERVIZIO EQUO A TUTTI I CITTADINI E NON SOLTANTO AD UNA PARTE DI ESSI.

Il Sindaco
URBANO RESTANTE

Condividi su