Precisazioni sul posteggio per disabili

News del 5 ottobre 2018 | Indietro »

Precisazioni del sindaco in merito alle polemiche intercorse in questi giorni:

Signor Pelagalli,

Ho letto attentamente su facebook il suo disappunto e quello di qualcun altro riguardo l’istituzione di un posto per disabile realizzato recentemente in Via Santa Scolastica, giudicando quest’opera scandalosa e addirittura dando degli svegliuni a chi l’ha realizzata, poiché secondo Lei danneggerebbe l’ingresso di una chiesa, di un garage e limiterebbe un passaggio pedonale.

Inoltre ci invita a fare il giro del Paese per vedere le mancanze di cui il Paese ha bisogno (lampade spente da giorni, strade pulite, piazzole di sosta libere e infine passi carrabili non a norma).

Accuse pesanti che non posso far passare agli occhi dell’opinione pubblica senza risponderLe e spiegarLe alcune cose fondamentali alle quali non ha tenuto conto, e che forse se si fosse informato prima di accusare avrebbe evitato di farlo e Le spiego perché:

  • Intanto Le è sfuggito un piccolo particolare ma molto importante, stiamo parlando di un posto macchina per DISABILE e a Lei di questo particolare non l’ha nemmeno sfiorato;
  • IL DISABILE in questione ha presentato in Comune legittima richiesta con tanto di verbale ASL che ne accerta l’invalidità, pertanto legittimato ad avere un posto per disabile.
  • La invito a leggere il CODICE DELLA STRADA TITOLO V – NORME DI COMPORTAMENTO Art. 188. Circolazione e sosta dei veicoli al servizio di persone invalide.

    “1 Per la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio delle persone invalide gli enti proprietari della strada SONO TENUTI AD ALLESTIRE E MANTENERE APPOSITE STRUTTURE, nonche’ la segnaletica necessaria, per consentire ed agevolare la mobilita’ di esse, secondo quanto stabilito nel regolamento
    I soggetti legittimati ad usufruire delle strutture di cui al comma 1 sono autorizzati dal sindaco del comune di residenza nei casi e con limiti determinati dal regolamento e con le formalita’ nel medesimo indicate.”…..

Art. 381. Regolamento di attuazione

“Ai fini di cui all’articolo 188, comma 1, del codice, gli enti proprietari della strada DEVONO allestire e mantenere funzionali ed efficienti tutte le strutture per consentire ed agevolare la mobilità delle persone invalide”.
Nonchè il Regolamento Comunale per la concessione del contrassegno ai parcheggi per invalidi e per l’istituzione dei parcheggi riservati approvato con delibera C.C. n° 7 del 10.03.2011.

  • Ricordo a Lei e agli altri “accusatori” che qualche anno fà lì già c’era il posto per disabile famigliare di un accusatore e allora nessuno aveva gridato allo scandalo; anche allora c’era l’ingresso della chiesa, il garage ed il passaggio pedonale ma nessuno lo aveva notato.
  • Poi non capisco il Suo risentimento quando fino a ieri quel posto era sempre, dico sempre, occupato da un’autovettura del posto ferma davanti la chiesa; la stessa non ostruiva il garage e il passaggio pedonale?
  • Per ciò che riguarda le mancanze di cui il Paese avrebbe bisogno tipo le lampade spente da giorni, la rassicuro che stiamo sempre vigilando e controllando tutto il territorio (e gli abitanti del posto ne hanno avuto conferma quando si è bruciato il teleruttore elettrico e causato il black out), noi, io e l’assessore, eravamo lì alla 11:30 di sera);

mentre per la pulizia delle strade siamo impegnati quotidianamente sia alla pulizia che al taglio dell’erba con personale esterno su tutte le strade comunali sia in Paese che in campagna, a volte con le scarse risorse il Comune non riesce soddisfare tutte le richieste dei cittadini;

per le piazzole di sosta libere, occupate da automobilisti indisciplinati, è sempre il cittadino maleducato che non rispetta il prossimo, ci si lamenta se poi la polizia locale sanziona e ad essere accusata sempre dal cittadino è l’Amministrazione….;

infine La informo che a Guarcino non c’è ancora il Regolamento dei passi carrabili, quindi non esiste nessun passo carrabile sulle strade comunali, soltanto sulla SR 411; quando sarà approvato il Regolamento chiunque potrà farne richiesta dietro pagamento del canone annuale.
Per chiudere Sig. Pelagalli, se ha ancora qualche dubbio in merito alla vicenda La invito ad informarsi meglio prima di lanciare pubbliche accusare all’Amministrazione Comunale che io rappresento alla quale non permetto a nessuno venga oltraggiata ed offesa.

Il Sindaco
Urbano Restante

Condividi su