Chiarimento dell’Amministrazione sugli accertamenti delle cartelle IMU/TARI

News del 30 dicembre 2018 | Indietro »

In questi giorni le Poste Italiane ci stanno recapitando cartelle di pagamento dell’imposta IMU/TARI concernenti gli anni 2013-14-15-16, sono cartelle che vanno a regolare le posizioni risultate discordanti tra i dati del Catasto e le autocertificazioni dei cittadini rilasciate in Comune.

Dopo diverse segnalazioni fatte dal Revisore dei conti in sede di approvazione bilancio, sui residui d’imposta degli anni passati non versati, l’Amministrazione Comunale ha accolto il monito del Revisore affidando l’incarico alla società Maggioli Tributi la quale, eseguite tutte le verifiche, incrociando i dati depositati in Catasto con i dati del ruolo, sono emerse molte situazioni discordanti e inaspettate alle quali molti cittadini sono stati chiamati a regolare e a sistemare la propria posizione per non incorrere ad altri oneri da versare.

Questa operazione si è resa necessaria, da parte dell’Amministrazione Comunale innanzitutto per assolvere al richiamo del Revisore dei conti, ma anche per disciplinare una volta per tutti i tributi da versare al Comune senza più differenze tra chi paga regolarmente e chi per errori tecnici non paga e/o paga meno di quanto dovuto; ma soprattutto è servita a restituire equità fiscale fra tutti i cittadini di Guarcino.
Per chiarimenti in merito l’ufficio tributi del Comune è a completa disposizione della cittadinanza.

Condividi su